Percorso di formazione

Vivere in modo specifico la chiamata vocazionale del Battesimo e la dimensione di Chiesa, tramite la partecipazione del Carisma Scalabriniano,  e la condivisione del medesimo annunciando Gesù Cristo  e testimoniando l’identità di Laico/a Missionario/a Scalabriniano/a nei diversi settori della vita quotidiana e nell’impegno missionario con i migranti affinché: “di tutti i popoli si formi un solo popolo e di tutta l’umanità un solo gregge sotto la guida di un unico pastore”.

(Obiettivo Generale del Movimento dei Laici Missionari Scalabriniani Direttive Generali, n. 2)

Chi sono i Laici LMS?

Sono laici cristiani, attenti al fenomeno migratorio e sensibili alla vita e alla storia delle persone in mobilità. Essi partecipano al carisma scalabriniano per vocazione. L’accoglienza è il loro biglietto da visita e la loro missione prima è testimoniare e annunciare l’amore di Dio tra i migranti, nelle forme della vita quotidiana laicale. Essi si dedicano anche all’evangelizzazione e al servizio al migrante nelle differenti modalità che la creatività, le necessità e il carisma scalabriniano stesso suscitano nei diversi contesti.

Cos’è il Movimento dei Laici Missionari Scalabriniani?

 È la modalità organizzativa che i laici LMS, partecipando allo stesso carisma delle Suore MSCS, si stanno dando a livello internazionale per meglio formarsi e svolgere la propria missione con maggior efficacia. Il Movimento, ancora recente, sta maturando altre modalità d’organizzazione secondo il Diritto Canonico e secondo il Diritto Civile delle singole realtà locali.

Quale é il percorso formativo?

Il laico Missionario Scalabriniano si impegna in un processo graduale di formazione  individuale e di gruppo che comprende diversi momenti, come ad esempio riunioni di studio, incontri a vari livelli e ritiri per tutti in cui la preghiera sia prioritaria.

La formazione varia notevolmente da paese a paese. Le linee comuni sono delineate nelle “Direttive Generali del Movimento” che i Laici LMS hanno approvato insieme alla Congregazione MSCS. Il programma consiste in un percorso triennale, con periodi formativi intensivi, che scandiscono tre differenti tappe, le quali vanno dall’interesse iniziale a partecipare al Movimento fino all’impegno vero e proprio di partecipazione attiva spirituale e apostolica all’interno di un gruppo locale. Due tematiche fondamentali per il percorso formativo sono la scalabrinianità e la mobilità umana.

Qual è l’organizzazione?

L’elemento strutturale caratteristico è la laicità. Il Movimento è organizzato in gruppi ciascuno con un proprio organo di coordinamento regionale e/o nazionale. Ogni gruppo è costituito da tanti nuclei locali. Questa organizzazione è finalizzata alla formazione dei membri ed al rafforzamento della rete di comunione e scambio tra i membri del Movimento e tra il Movimento e le Suore MSCS. Il Movimento dei Laici LMS è, in certo modo, una delle forme di continuità dell’associazione laicale San Raffaele voluta da G. B. Scalabrini per essere presenza e rendere prezioso servizio tra i migranti. L’organizzazione si sta dotando di un organismo rappresentativo internazionale di collegamento tra le diverse realtà locali e di unità con la Congregazione MSCS.

Il nostro Caminno

Il Movimento Laico Missionario Scalabriniano accoglie, riconosce e valorizza come dono la diversità di carismi con i quali lo Spirito Santo arricchisce la Chiesa e convoca i fedeli laici a partecipare del Carisma Scalabriniano, come pure la Spiritualità della Congregazione delle Suore Missionarie di San Carlo Borromeo – Scalabriniane a cooperare con la missione scalabriniana nel mondo.

a)  Membri Inizianti:

quelli che entrano nel Movimento LMS; sono chiamati membri inizianti e assumono la responsabilità di realizzare il processo formativo stabilito dal Movimento.

b) Membri Effettivi:

tutte le persone che hanno assunto l’impegno di Laico/a Missionario/a Scalabriniano/a secondo le direttive del Movimento, saranno membri effettivi  del medesimo fino a che vi rimarranno.

c) Membri Simpatizzanti:

sono chiamati membri simpatizzanti le persone che entrano nel Movimento LMS, condividono il Carisma e la Spiritualità, ma che per motivi personali o famigliari non possono partecipare attivamente alla vita del Movimento.

d) Cooperatori Scalabriniani:

Sono quelli che mantengono contatti fraterni con il Movimento LMS, partecipano a incontri formativi e manifestazioni sociali e religiose con il Gruppo e i Nuclei del Movimento. Lavorano al servizio dei migranti, però non si sentono pronti ad impegnarsi se non per azioni di volontariato. Persone, famiglie e gruppi sociali o religiosi che collaborano con sussidi economici e servizi diversi.

Lascia un Commento